Crea sito

L’uovo di pasqua

 

Se t’accorgi che un bel giorno,
s’è svegliato tutt’intorno,
è l’inverno ch’è passato,
tutto il freddo se n’è andato.
La natura è già in subbuglio,
e ogni ramo fa un germoglio.
Anche i fiori son spuntati,
sopra i prati addormentati,
accogliendo quegli insetti,
che di nettare fan pranzetti.
Perfino il cielo s’è cambiato,
or di più è illuminato!
Guarda arrivan da lontano,
gli uccellini, e che baccano!
A quel tempo e in quel momento,
tutto è pronto per l’evento.
Finalmente un nuovo inizio,
si festeggia il sodalizio,
tra la Terra e il firmamento,
torna il patto dell’avvento.

Proprio l’uovo fa l’usanza,
che di vita dà speranza.
Questo è un simbolo d’amore,
ch’è di tutti il conduttore.

Sulla tavola imbandita,
con le uova è abbellita,
son dipinte coi pennelli,
da sembrare dei gioielli.
Son riempite di sorprese,
d’ogni tipo e d’ogni arnese.
Si regala colorato,
ricoperto di cioccolato.
Tutti i bimbi ne van ghiotti,
anche i grandi e i giovanotti.
Grande piccolo non ha importanza,
lui è già un segno d’abbondanza.

 


Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.